Liebster Award

lieb

Mi hanno nominata per questo premio.

Il regolamento è molto semplice: ringraziare e linkare il blogger che ti ha nominato, rispondere alle 10 domande poste da chi ti ha nominato, nominare altri 10 blog che hanno meno di 200 followers, formulare 10 nuove domande, comunicare ai nominati la loro nomination.

Stavo aspettando il momento giusto per partecipare e l’ispirazione per farlo.

Nonostante l’assoluta mancanza di timidezza e il pronunciato egocentrismo che mi caratterizza, quando ho aperto questo blog la mia intenzione è stata quella di parlare di me senza farlo realmente.

Però ho ricevuto due volte questo premio e, grata per chi ha fatto il mio nome, ho pensato che sarebbe stato poco educato (antipatico, proprio!!!) non raccogliere l’invito.

E quindi eccomi qui! Ringrazio i due blogger che mi hanno nominata e che seguo costantemente con interesse. Li ringrazio di aver trovato qualcosa di piacevole nel mio, nonostante la differenza di argomenti con i loro. Questo è il bello della rete: avvicinare nella diversità!

Le domande di acasadisimi

1) La passione che ti ha legato al blog com’è nata? Credo sia ereditaria. Mio padre ha girato l’Europa e parte dell’Asia a bordo di una 126. Era curioso e goloso. Mi ha trasmesso la passione per i viaggi e l’avventura, per il ‘domani potremmo andare a…’ o per il ‘già che siamo qui, facciamo altri 2000 km e arriviamo lì!’. Sì, è senz’altro ereditaria!

2) Perché hai pensato ad aprire un blog? Perché avevo un mucchio di episodi, esperienze, desideri, immagini, legati all’argomento viaggi. Provavo grande piacere a leggere i racconti altrui e ho pensato che, forse, qualcuno avrebbe potuto trovare altrettanto simpatico leggere i miei. Ho iniziato per caso, mi è piaciuto, e quindi eccomi qui.

3) I tuoi amici ti hanno sostenuto in questa avventura? Sì, chi lo sa, sì. In alcuni post parlo di esperienze vissute con loro. Ne parlo indirettamente, come parlo indirettamente anche di mio marito. E’ più che altro una scelta di tenere un piano ‘personale ma non troppo’ di ciò che racconto, che rivivo in queste pagine. Ma tutto le esperienze raccontate, non sarebbero state altrettanto belle senza i miei adorati compagni di viaggio!

4) Qual è la caratteristica principale del tuo carattere? Sono vulcanica. Mi entusiasmo, raccolgo idee, faccio progetti, organizzo, mi incuriosisco per tante cose… Leggo, guardo film e serie tv a più non posso, assaggio cibi sconosciuti, sogno ad occhi aperti di essere ovunque nel mondo e poi cerco di andarci. Mantengo i rapporti di amicizia anche quando la lontananza e gli impegni della vita quotidiana lo rendono difficile. Mi interesso alle storie altrui perché ‘le bevo’. Non mi fermo mai, solo qualche volta, per mio marito e i miei gatti. Ci sediamo tutti sul divano, ci beviamo un thé e ci coccoliamo in attesa della prossima idea.

5) Hai un mito? Uhm… difficile a dirsi. Sì e no. Amo le personalità forti, i leader, i trascinatori, i motivatori. Amo i grandi della storia e il genio creativo che ha permesso a qualcuno di eccellere. Ma stimo profondamente anche le persone più comuni che con grande determinazione, senso del dovere, pazienza e spirito di sacrificio fanno andare avanti famiglie e impegni quotidiani. Sono quelli che ‘non mollano mai’. E infine adoro chi ha degli interessi (uno o più, è indifferente), delle passioni, che coltiva. Non chi li ha sulla carta. Quelli che decidono di riposarsi un ‘ora in meno al giorno o un giorno in meno alla settimana, ma vivono davvero le proprie passioni. Escono di casa e vivono il mondo! Quelli che non trovano scuse, ma che si sbattono! E’ un’affinità elettiva quella che mi accomuna a queste persone!

6) Hai un piatto che ti evoca bei ricordi? Le polpette, le zucchine ripiene e il purè di patate di mia nonna.

7) In quale luogo ti senti veramente bene? Principalmente in Toscana… nella zona della Maremma e della Costa degli Etruschi. E’ il luogo in cui ho passato la maggior parte delle vacanze fatte con i miei genitori. E’ la mia seconda casa.

8) Mare o montagna? Nessuno dei due. Città d’arte e viaggi itineranti, campagna, colline, agriturismi con piscina in mezzo alla natura per l’estate. La montagna d’inverno perché è incantevole. Il lago per la primavera, i boschi per l’autunno… Il mare è bello da annusare, da gustare (evviva i frutti di mare!!!!!!!!!!), ma non da vivere.  Alcuni scorci sono incredibili, unici, ma, per me, sempre e solo da vedere.

9) Hai un sogno nel cassetto? Tanti.

10) L’ultimo pensiero la sera prima di addormentarti…qual è? Con i piedi, tocco i piedi di mio marito e gli dico ‘ci vediamo domani’. (e poi penso ‘speriamo che i malefici gatti non mi saltino in testa nel cuore della notte’!!!… 🙂 )

e quelle di Wiseman

1) Due aggettivi che ti identificano? Casinista e entusiasta.

2) Stai aspettando o hai trovato? Ho trovato tanto ma sto aspettando ancora qualcosa.

3) Film d’autore o film d’azione? D’azione, sicuramente. Mi piacciono le americanate. I disaster movie, i film d’azione, i colossal. Qualche film d’autore li guardo, ma niente di polacco o mongolo… 🙂

4) Il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto? Mezzo vuoto. Corro costantemente su un tapis roulant virtuale. Cerco nuovi stimoli, nuove avventure. Però se mi fermo e ci penso, il mio bicchiere è molto più che mezzo pieno. 🙂

5) Hai mai sognato ad occhi aperti? Continuamente!

6) Sei mai stato contento di esserti perso? Quasi sempre. Perdersi è il modo più veloce per scoprire nuovi percorsi.

7) Meglio ascoltare o parlare? Parlare. Sono una chiacchierona!

8) Agire o riflettere? 50 e 50. Non ha senso riflettere senza agire e non ha senso agire senza riflettere.

9) Davanti all’obbligo di scelta: scegli l’amico/a o l’amore? Se è un vero amore o una vera amicizia non ti verrà chiesto di scegliere. Più che altro, quando l’amore ‘diventa serio’ si può verificare l’eventualità di avere molto meno tempo per l’amicizia. Non a livello affettivo, naturalmente! Tuttavia sono fondamentalmente convinta che non ci sia nulla di più divertente e appagante di una chiacchierata con una vera amica.

10) Hai mai tradito te stesso? Dovrei pensarci ma penso di no. Sono piuttosto coerente con me stessa e con i miei ideali. Ha volte non ho fatto la scelta migliore o più conveniente, ma non credo di essermi mai tradita.

 Ora la parte più complicata.

Non saprei chi nominare che abbia meno di 200 followers e che non abbia ancora ricevuto il premio. Quindi ‘spezzo la catena’ effettivamente ma chiedo, a chi volesse rispondere di sua spontanea volontà, di farlo. Indipendentemente dal numero di iscritti al blog, a tutte o a una sola domanda….

Le mie domande sono:

1) quale è l’aspetto di te che più ti caratterizzata?

2) cosa vorresti cambiare di te se potessi farlo semplicemente schioccando le dita?

3) quale grande personaggio del passato (vicino o lontano) vorresti impersonare se fossi un attore di teatro?

4) se avessi la possibilità di trovare la Lampada di Aladino, cosa chiederesti al Genio (3 desideri)?

5) il tuo portafortuna?

6) dovessi abbandonare tutto e portarti dietro un oggetto (le persone vengono tutte con te… lasci solo le cose), da cosa non potresti separarti?

7) meglio un giorno la leoni o cento da pecora o cinquanta da orsacchiotto?

8) potessi non avere problemi di soldi, ferie, compagnia o guerre in corso… quale è il posto nel mondo che dovresti/vorresti assolutamente vedere almeno una volta nella vita?

9) dove compreresti una seconda casa fuori dall’Italia se potessi poi teletrasportarti lì ogni volta che ne sentissi la voglia? città, montagna, mare, lago, isola sperduta… ovunque… 

10) se fossi un mecenate, che arte sponsorizzeresti?

Ecco qui…… spero che qualcuno risponda… qui o sul proprio blog, non mi interessa…… Sono curiosa……..

 Un abbraccio a tutti e grazie ancora a Acasadisimi e Wiseman… A voi due un abbraccio speciale!!!!!

13 pensieri riguardo “Liebster Award”

  1. Complimenti per il premio (bella la risposta sui gatti 😀 ).
    Se permetti rispondo 😛 :
    1) la creatività probabilmente
    2) il saldo del conto corrente vale? XD
    3) uhm…nessuno direi, voglio essere sempre me stesso
    4) soldi, salute e s…
    5) non sono scaramantico e nemmeno superstizioso
    6) un computer portatile
    7) facciamo 50 dai 🙂
    8) qualche Paese nordico
    9) come per la 8
    10) un po’ di tutte si può?

  2. Premio meritatissimo!!!! lo sai che anch’io ho avuto la fortuna di girare il mondo..ecco perchè mi piace il tuo blog! e la costa degli Etruschi!!!! la conosco benissimo, da qualche anno andiamo sempre a Bolgheri!!!! e i miei figli aspettano con ansia che si chiuda la scuola perché la prima tappa di vacanze è proprio la nostra amata Toscana che è diventata la nostra seconda casa!!! un abbraccio!
    Simi!

      1. mi dispiace….ti posso capire…mio padre non c’è più da quando avevo 9 anni….ora ne ho 37 e quel vuoto non si colmerà mai!!!! un abbraccione!!!!!!!!

  3. Ma vieniiiiii! 😉
    posso scriverti che sono felice felice felice????
    Me-ri-ta-tis-si-mo. 😉
    E allora:
    1) la voglia di abbracciare tutto, pure i tronchi degli alberi.
    2) la “erre” … ogni tanto s’arrotola
    3) nessuno
    4) riavere mio padre, riavere mio padre, riavere mio padre.
    5) ho una tartarughina di pelle sempre nella borsa.
    6) sicuramente il mio Acer (computer)
    7) cinquanta da orsacchiotto
    8) Polinesia
    9) in montagna, possibilmente dove ci sono poche anime e tanti abeti.
    10) Un pò di tutte, come posso escluderne anche solo una?
    Un abbraccione grande grande
    Affy

Qualcosa da commentare?!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...